fra tutte le morti presenti in Avengers: Infinity War troviamo anche quella di Loki, che differentemente dai tanti protagonisti venuti a mancare dopo lo schiocco delle dita a guanto indossato, è stato ucciso da Thanos nei primissimi frame del film.
Anche se molti appassionati non accettano di credere che sia morto (tenendo vive tra le altre cose teorie più o meno valide sui social), ora Tom Hiddleston (attore che interpreta
Loki) durante l’ACE Comic Con di Seattle ha fatto luce sulla Verità, confermando il beffardo destino di Loki, spiegando inoltre che il suo arco narrativo è arrivato a conclusione ed aggiungendo che era a conoscenza di tutto già da un paio di anni.
La sua morte in un modo o nell’altro devia tutta la sfera emotiva dell’intero film in maniera molto decisa facendoti rendere conto che
Thanos è davvero il più pericoloso su tutti i villains già conosciuti fino ad ora.
Hiddleston ha definito il suo personaggio, un antagonista affascinante, dicendo poi che è proprio questa la sfera che più ama della sua interpretazione, definendola addirittura un dono e una missione…Quella di intrerpretare sia la componente esteriore che quella interiore.
Hiddleston spiega che grazie alla sua natura caotica
Loki ha potenziale sia per essere buono che cattivo, affermando però che è un buono a tutti gli effetti.
Cattivo non lo è mai stato nemmeno nella mitologia Norrena.
Loki è un personaggio cruciale e affascinante, rappresenta il perfetto scontro fra ordine e caos, ed alcune volte sappiamo bene che non si può proprio dire di no al caos, nemmeno ad Asgard

Edo jeeg

Edo jeeg

Nerd, Gamer , Japan addicted.

Leave a Reply