ASUS si è dichiarata pronta ad entrare nel settore degli smartphone con specifiche e caratteristiche dedicate esclusivamente ai gamer.

Questa indiscrezione proviene direttamente dall’Asia, dove il CEO dell’azienda (Jerry Shen) avrebbe dichiarato di poter sviluppare e commercializzare un prodotto con dei parametri dedicati al gaming su piccolo schermo.

Questa anticipazione, alla quale non sono seguiti ulteriori dettagli, è stata rilasciata durante l’evento di apertura del negozio retail ASUS numero 100 nelle Filippine.

Che ASUS possa decidere di investire le proprie risorse nello sviluppo di uno smartphone dedicato esclusivamente ai nostri cari videogiocatori è un’ipotesi più che plausibile (dopotutto l’azienda è sempre stata dedita a produrre vere astronavi per il gaming).

Nell’ultimo periodo varie aziende hanno comunque mostrato il loro interesse per per poter appagare le voglie dei cari gamers (vedi ad esempio Razer che ha già presentato il suo smartphone dedicato).

Analizziamo più nel dettaglio le principali differenze che questi smartphones potrebbero presentare rispetto ai due colossi di Taegu e Cupertino;

Sicuramente la frequenza di refresh dei monitor dovrà essere molto più elevata (si parla di 120 Hz e di una CPU mostruosa,nel dettaglio una SoC Qualcomm Snapdragon 845),i sottosistemi audio dovranno essere studiati in maniera più meticolosa e, ovviamente, la risposta del sistema sarà adattata al tipo di gioco che si sta usando.

L’ipotesi più plausibile è che ASUS faccia rientrare questo prodotto nella grande famiglia dei ROG (Republic Of Gamers).

Purtroppo le notizie che abbiamo ad oggi non ci danno certezze né su plausibili release date,né tantomeno su un possibile nome del device,matematicamente certo è però che il prodotto verrà presentato durante il prossimo Computex 2018 che si terrà nel World Trade Center di Taipei dal 5 all’ 8 di giugno.

Nelle prossime settimane qualche novità ci sarà di sicuro,a noi comuni mortali però,non ci resta che aspettare.

Edo jeeg

Edo jeeg

Nerd, Gamer , Japan addicted.

Leave a Reply